1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuto della pagina

SOGNO D'ESTATE

Locandina della rassegna

Dal 18 luglio al 23 agosto


In collaborazione con Arteven, la rassegna “SOGNO D'ESTATE” punta a coinvolgere non solo i cittadini di Cavallino-Treporti, ma propone una serie di spettacoli adatti anche ad un pubblico internazionale.
Due le location scelte per gli spettacoli: il giardino della batteria Pisani e il sagrato della chiesa S.M. Elisabetta.

18 luglio “Il sognatore” di Pantakin Circoteatro e Teatro Moro (giardino batteria Pisani – Ca’ Vio)

1 agosto “Da Salisburgo a Hollywood” dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta (giardino batteria Pisani - Ca’ Vio)

2 agosto “Il mercante dei monologhi di Matthias Martelli (sagrato chiesa S.M. Elisabetta – Cavallino)

9 agosto “Sconcerto d’Amore” di Nando e Maila (sagrato chiesa S.M. Elisabetta – Cavallino)

16 agosto “Trash! Pop Bins” di JashgawronskyBrothers (sagrato chiesa S.M. Elisabetta – Cavallino)

23 agosto “L’ultimo Arlecchino” di Pantakin da Venezia (sagrato chiesa S.M. Elisabetta – Cavallino).


Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.15 e sono a pagamento

BIGLIETTI
intero € 5,00 - ridotto € 3,00
riduzioni under 30 e over 65

Prevendita presso: 
• Uffici IAT   Cavallino tel. 041 8626322 - info@cavallino.info - Punta Sabbioni  tel. 041 966010 info@cavallino.info
• Ridente Viaggi Jesolo tel. 0421 382224 - prenotazioni@ridenteviaggi.it  
oppure  online su arteven.it e circuito vivaticket.it by Best Union 

Vendita la sera dello spettacolo a partire dalle ore 20.15

In caso di maltempo verranno recuperati nella stessa sede “Il sognatore” (19/07) e “Da Salisburgo a Hollywood” (12/08), mentre gli altri spettacoli saranno spostati nella sala teatro del Comune a Ca’ Savio.

 
 

 
immagine l'ultimo arlecchino

mercoledì 23 agosto 2017 ore 21.15 - Sagrato della Chiesa S. M. Elisabetta di Cavallino


L'ULTIMO ARLECCHINO
ovvero la storia dei tre scrigni
liberamente ispirato a Il mercante di Venezia di W. Shakespeare
di Andrea Pennacchi e M.M.Casarin
regia: Michele Modesto Casarin

Teatro di provincia, un vecchio e stanco Folco Bertinazzi, ultimo discendente di Carlo Antonio Bertinazzi (1710 - 1783) celebre Arlecchino del Théatre de la Comédie Italienne di Parigi, si sta preparando per lo spettacolo della sera, quando viene interrotto da due giovani attori che insoddisfatti del teatro standard e della sperimentazione alla moda, vogliono andare alle radici della Commedia dell'arte, imparare da lui l’arte della commedia e l’uso della maschera.... ma cosa li spinge, qual è il motore che muove la loro determinazione?

Le vite dei tre personaggi come fossero “i tre scrigni” protagonisti nel Mercante di Venezia, l’opera di Shakespeare ambientata a Venezia, diventano la struttura della commedia, tre scatole cinesi che contengono tre storie. La storia di Folco il vecchio maestro sembra la linea guida: l'oro, la vera arte calpestata dalle mode, dalla visibilità televisiva o politica. Ma quella è solo una porta: giungiamo alla storia d’argento della giovane Cordelia, ebrea che ha subito discriminazioni e che ci ricorda Jessica, la figlia di Shylock, ma anche lo scrigno d'argento non è che un nodo della vicenda che ci porta a quello di piombo: Ferdinando, quello che sembra il meno prezioso e il meno tormentato, in realtà è colui che affronta le discriminazioni più dolorose a causa di problemi che si credono o si fingono, superati: quelli relativi al genere e alla sessualità, che muovono forze profonde negli esseri umani.

Il mercante di Venezia, e la sua connessione con la Commedia dell'arte, diventano così pretesto per esplorare queste storie, nella convinzione che il teatro può volgere in commedia anche le piccole tragedie quotidiane grazie alla forza comica e dissacrante delle maschere.

In caso di maltempo lo spettacolo si terrà presso la Sala Teatro (Piazza Papa Giovanni Paolo II n.1 - loc. Ca'Savio)

 
 

 
foto Jashgawronsky Brothers

mercoledì 16 agosto 2017 ore 21.15 - Sagrato della Chiesa S. M. Elisabetta di Cavallino



TRASH! PopBins
Jashgawronsky Brothers
di e con Brother Pavel, Brother Francis, Brother Suren e Brother Richard
testo e regia di Diego CarliLivepoint Agency

Show di clown moderni, musicisti, attori, cantanti e .. fratelli! Trash è uno spettacolo comico-musicale, ideato e messo in scena da artisti di lunghissima esperienza (di recente a Zelig su Canale 5) che uniscono al talento musicale quello di attori e caratteristi.Gli Jashgawronsky Brothers fanno la raccolta differenziata in musica: producono un vero e proprio concerto con oggetti altrimenti destinati a finire nella spazzatura. Qualunque cosa può fare musica: una scopa, un secchio, una grattugia, bidoni, cucchiai e corpi. Così i grandi successi del pop vengono eseguiti con una chitarra ricavata da un water o da tastiere azionate da una pompa per materassini, le più note colonne sonore suonate con porcellini di gomma, il punk strapazzato da quattro ukulele.
Trash significa spazzatura, e sono proprio i rifiuti i veri protagonisti dello spettacolo.
Il messaggio veicolato da questo show è molteplice: da un lato l’importanza del differenziare, del riuso e del riciclo, dall’altro il potere della creatività nel trasformare qualunque cosa in una risorsa. Uno show di musi-cabaret, coerente e ben studiato dall’inizio alla fine, dove l’invenzione diventa musica e l’essenza della moderna clownerie innalza oggetti di uso ed esperienza comuni ad una nuova e fantastica dimensione. Nulla si crea, nulla si distrugge: tutto si trasforma in... Jashgawronsky Brothers! 

In caso di maltempo lo spettacolo si terrà presso la Sala Teatro (Piazza Papa Giovanni Paolo II n.1 - loc. Ca'Savio)

 
 

 
foto SCONCERTO D'AMORE

mercoledì 09 agosto 2017 ore 21.15 - Sagrato della Chiesa S. M. Elisabetta di Cavallino



SCONCERTO D'AMORE
di e con Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani
collaborazione artistica Marta Dallavia, Carlo Boso
regia di Luca Domenicali
adattamento internazionale Adrian Schvarzstein “Spesso le cose più interessanti sono le più folli” F. Fellini

Sconcerto d’amore è un concerto-spettacolo comico condito di gags, acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore. Nando e Maila sono una coppia di artisti: musicista eclettico lui e attrice-musicista lei eternamente in conflitto sul palcoscenico come nella vita. I due hanno fatto una scommessa: diventare musicisti dell’impossibile trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio e i tessuti aerei, in un imprevedibile orchestra di strumenti.I pali della struttura diventano batteria, contrabbasso, violoncello, arpa e campane che insieme a strumenti classici quali tromba, bombardino, fisarmonica, violino, flauti, cembali e chitarra elettrica, creano un’atmosfera magica definendo un insolito mondo sonoro. Nando è un musicista capace di eseguire in scioltezza la virtuosa Ciarda per violino di Vincenzo Monti ma talvolta, colto da raptus adolescenziali, viene posseduto da bizzarri miti del suo passato. Lo vediamo così imbracciare la chitarra elettrica come un vero Rocker oppure nei panni di Donald-Duck (paperino) dopo un “originale” pezzo di musica contemporanea. Maila è un attrice-musicista con un brillante passato nel circo come trapezista e vorrebbe recitare Giulietta e Romeo di William Shakespeare. Anche lei sarà posseduta da figure emblematiche del suo passato. La vediamo così conquistare il trapezio nei panni della meravigliosa Angelica in un moderno quanto anacronistico duello con Dartagnan oppure nei panni di Eva (la fidanzata di Adamo) in una singolare interpretazione del film Paradise. Certo il loro incontro sulla scena non si direbbe dei più azzeccati, ma saranno proprio i contrasti e le differenze a dare luogo ad uno spettacolo scintillante per la più grande gioia del pubblico. 

 
 

 
foto ORCHESTRA REGIONALE FILARMONIA VENETA.

MARTEDI 01 AGOSTO 2017 ALLE ORE 21.15



Nel giardino di Batteria Pisani : L'ORCHESTRA REGIONALE FILARMONIA VENETA.
Uno sfavillante percorso musicale dal sorprendente mondo sonoro di Mozart alla capacità evocativa della musica per il cinema, passando per la sincera ispirazione del dodicenne Britten e il sofisticato jazz di Cole Porter.
Tre secoli di storia musicale e non solo ripercorsi attraverso i mutamenti degli stili, dei generi, delle idee e degli uomini.
Lo spettacolo è adatto ad un pubblico internazionale.


BIGLIETTI  Intero € 8,00 - ridotto € 5,00  Riduzioni per under 30 e over 65 Prevendita presso:
• Uffici IAT  
Cavallino in via Fausta 406/A, Cavallino-Treporti tel. +39 041 8626322 - info@cavallino.info 
Punta Sabbioni in P.le Punta Sabbioni, Cavallino-Treporti tel. +39 041 966010
• Ridente Viaggi, via Levantina 73 Jesolo tel. +39 0421 382224 - prenotazioni@ridenteviaggi.it  
oppure  online su arteven.it e circuito vivaticket.it by Best Union


In caso di maltempo lo spettacolo verrà recuperato nella stessa sede sabato 12 agosto.

 
 

 
Foto IL SOGNATORE

MARTEDI 18 LUGLIO ALLE ORE 21.15


Il giardino di BATTERIA PISANI ospiterà "IL SOGNATORE".

Lo spettacolo di circo teatro con clown, bolle di sapone, acrobati e palline, vedrà protagonisti "La bici mongolfiera" di Teatro Moro con Enrico Moro – mastro bollaro, Chiara Vitale – tessuti aerei e cerchio aereo, Giacomo Roia – giocoleria, Emanuele Pasqualini – attore e Emmanuelle Annoni – acrobata equilibrista.

"Il Sognatore" è rivolto a tutti e ad un pubblico internazionale.

Regia di EMANUELE PASQUALINI con la produzione PANTAKIN CIRCOTEATRO e TEATRO MORO.

In caso di maltempo lo spettacolo verrà recuperato nella stessa sede mercoledì 19 luglio.

 
 
Ultima Modifica: 28/08/2017