1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuto della pagina

FURTI AZZERATI A CAVALLINO-TREPORTI ANCHE GRAZIE AL CONTROLLO DEL VICINATO



Cavallino-Treporti, 10 gennaio 2018

COMUNICATO STAMPA

FURTI AZZERATI A CAVALLINO-TREPORTI ANCHE GRAZIE AL CONTROLLO DEL VICINATO

Due anni di attività del Controllo del Vicinato nel comune di Cavallino-Treporti hanno dato ottimi risultati grazie alle mille famiglie che hanno aderito al progetto. Se nella classifica dei 18 Comuni della Città Metropolitana si registra una diminuzione dei reati del 18,7%, dei furti del 20% e delle rapine del 27%, a Cavallino-Treporti, il Controllo del Vicinato conferma l’efficacia dell’iniziativa portando nel territorio una drastica diminuzione dei reati. Le statistiche della Polizia Locale infatti dimostrano che, se nell’autunno del 2015 le segnalazioni di furti o tentati furti in appartamento erano due-tre a settimana, dall’attivazione del CDV, già nel 2016 tali segnalazioni si sono dimezzate se non quasi azzerate, e nel 2017 ad oggi, si registra solamente una segnalazione. «Abbiamo aderito al progetto del Controllo del Vicinato per creare un contesto di sicurezza integrata dove venga rafforzato il modello collaborativo, attraverso il quale le Forze dell'Ordine, le Istituzioni pubbliche e i soggetti privati, si mobilitino in sinergia per salvaguardare i cittadini e il territorio – spiega Paolo Amadio, consigliere responsabile del progetto - Il programma prevede l’auto-organizzazione tra vicini per controllare l’area intorno alla propria abitazione. Questa attività è segnalata tramite la collocazione di appositi cartelli e lo scopo è quello di comunicare a chiunque passi nell’area interessata al controllo che la sua presenza non passerà inosservata e che il vicinato è attento e consapevole di ciò che avviene all’interno dell’area». Segnalazioni più comuni registrate fanno riferimento ad individui che si aggirano nelle vicinanze di abitazioni soffermandosi ad osservare con particolare attenzione e in diversi casi a fare anche delle fotografie. Oppure a veicoli sospetti che i cittadini notano transitare in prossimità di abitazioni con soggetti che osservano per poi allontanarsi velocemente quando si vedono osservati. «La collaborazione tra vicini è fondamentale perché si instauri un clima di sicurezza che venga percepito da tutti i residenti e particolarmente dalle fasce più deboli come anziani e bambini. L’isolamento e la privacy, sono nemici della sicurezza e quindi dobbiamo cercare di recuperare i rapporti di fiducia coi nostri vicini, sapere di non sentirsi soli è il primo passo per non avere paura» – aggiunge Amadio. «Stiamo portando avanti i progetti di sensibilizzazione sul tema della sicurezza con i nostri cittadini con incontri pubblici con l’obiettivo anche di rafforzare il senso di comunità. Stiamo lavorando anche per l’implementazione della videosorveglianza che sta dando ottimi risultati grazie anche alle telecamere che registrano i movimenti in entrata e uscita dal ponte di Cavallino, e che segnalano in tempo reali i veicoli privi di copertura assicurativa e non in regola con la revisione periodica, consentendo così alla Polizia Locale di fare ricerche su veicoli in transito anche con targhe parziali, e inserire le targhe di veicoli ricercati nella black list» conclude la sindaco Roberta Nesto. Gli incontri con la cittadinanza organizzati dall’amministrazione comunale in collaborazione con le Forze dell’Ordine si terranno lunedì 15 gennaio alle ore 20.30 presso il patronato di Treporti e 26 febbraio alle 20.30 a Ca’ Savio. Gli incontri sono rivolti a tutta la cittadinanza, a chi non è ancora iscritto che potrà avere tutte le informazioni ed iscriversi e chi invece è già iscritto sarà aggiornato sui risultati del progetto.

 
 
Ultima Modifica: 11/01/2018