1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuto della pagina

“LA CROCE VERDE NON È UNA PARTITA POLITICA”


“LA CROCE VERDE NON È UNA PARTITA POLITICA”

Cavallino-Treporti, 19 dicembre 2018
 
COMUNICATO STAMPA
“LA CROCE VERDE NON È UNA PARTITA POLITICA”
«Un gesto grave e irrispettoso quello dell’abbandono dell’aula del gruppo di opposizione solo perché non abbiamo condiviso le modalità e il metodo della loro proposta inviata solamente qualche ora prima del consiglio, senza dare tempo di inserirla nell’ordine del giorno. Abbiamo seguito l’iter e le procedure, modalità che anche gli stessi consiglieri di opposizione ritengono importanti. La Croce Verde non è una partita per le polemiche politiche ma un servizio per il territorio».
È il commento del capogruppo Renzo Orazio in merito all’abbandono del consiglio comunale di ieri sera da parte dell’opposizione dopo la discussione delle motivazioni legate al rinvio dell’ordine del giorno legato alla Croce Verde.
Motivazioni più volte spiegate, in modo chiaro e trasparente, dalla sindaco Roberta Nesto.
«La Croce Verde è un servizio essenziale e indispensabile per i nostri cittadini e il nostro territorio e questo non lo abbiamo mai messo in dubbio, anzi, finora ci siamo sempre battuti affinché il servizio rimanga e continui – continua la sindaco -. Le azioni amministrative che stiamo portando avanti attraverso il dialogo e la proposta di soluzioni ad oggi hanno fatto sì che ai nostri cittadini siano stati garantiti i servizi sul territorio in uno scenario nel quale la riforma della sanità ha provocato difficoltà in tutte le ULSS venete. Oggi anche la ULSS 3 veneziana ha grossi problemi e stiamo monitorando costantemente tutti i servizi. Il 27 dicembre ci sarà la commissione con Bramezza come hanno richiesto i consiglieri di opposizione. Per questo abbiamo votato il rinvio dell’ordine del giorno a dopo la commissione di chiarimento».
Un ordine del giorno che la sindaco assieme alla sua squadra ha proposto di rinviare a martedì 8 gennaio.
«Il dialogo costruttivo con l’Azienda sanitaria ci ha portato a rafforzare ed avere servizi in più rispetto a prima. Chi fa polemica solo politica chiedendo lo scontro anche con gli Enti per noi non è interessato ai servizi per i cittadini – conclude - ma solo allo scontro -. Stiamo portando avanti il dialogo e il lavoro e continueremo su questa strada per migliorare i servizi, in particolare il consultorio e la Croce Verde. Non ci curiamo degli attacchi politici fine a se stessi ma alle proposte costruttive che per ora non sono arrivate».

 
 
Ultima Modifica: 20/12/2018