1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuto della pagina

LE RESPONSABILITÀ CONDIVISE IN UN TAVOLO DI CONFRONTO PER UN PERCORSO VIRTUOSO



Cavallino-Treporti, 28 maggio 2019

COMUNICATO STAMPA

LE RESPONSABILITÀ CONDIVISE IN UN TAVOLO DI CONFRONTO PER UN PERCORSO VIRTUOSO

«Il ragazzo non va abbandonato e lasciato solo in questo momento. È necessario fare una riflessione generale ed un percorso comportamentale con tutti i genitori e i ragazzi. Un percorso utile e positivo a prescindere dai fatti accaduti». È quanto dichiarato dal dott. Alessandro Tettamanzi, psicologo regionale della Federazione Calcio, che questa mattina è stato contattato dalla sindaco Roberta Nesto e dal Direttivo dell’ACD Treporti durante l’incontro in municipio per istituire il tavolo di confronto tra amministrazione comunale, associazioni e scuola.
Il dottor Tettamanzi, che da anni collabora con la società sportiva, su richiesta della sindaco, si è reso disponibile ad attivare una collaborazione per un percorso comportamentale che coinvolga le famiglie e che sarà a supporto alle associazioni sportive di Cavallino-Treporti affinché l’educazione e i valori fondamentali siano la base per uno sano spirito sportivo.
«Siamo sempre stati vicini alle associazioni sportive e continueremo ad esserlo. È successo un fatto grave, il ragazzo ha ammesso le sue colpe ma va supportato in un percorso educativo che coinvolga anche la famiglia. Abbiamo tutti una forma di responsabilità e invitiamo tutti a riflettere sull’accaduto – dicono la sindaco Roberta Nesto e la consigliera Lisa Targhetta -. Trovare una situazione di equilibrio è difficile in questi momenti nei quali valori e sentimenti sono contrastanti. Come amministrazione abbiamo incontrato il Direttivo del Treporti e ci siamo attivati per un percorso che coinvolga la società e la comunità. La società sarà parte attiva di questo percorso e si impegna a far sì che il progetto porti a risultati concreti. Restiamo in attesa anche che la giustizia sportiva faccia il suo percorso».
L’amministrazione darà un incarico a un gruppo di esperti per creare una rete un percorso psicologico ed educativo per lo sport e le famiglie. All’interno del progetto dell’Osservatorio delle Politiche Giovanili sarà creato inoltre un tavolo di confronto con i rappresentanti della scuola e delle associazioni. Come istituzione inoltre verrà segnalato quanto accaduto agli uffici del comune di competenza e sarà convocata una commissione consigliare congiunta con la Commissione Pari Opportunità per discutere della tematica.
L’amministrazione insieme alla società intendono invitare Giulia Nicastro a venire a Cavallino-Treporti per le scuse ufficiali ed invita i vertici sportivi a considerare che l’ACD Treporti ha sempre investito risorse e creduto negli incontri di informazione e sensibilizzazione e dopo l’accaduto rafforzerà i percorsi educativi.

 
 
Ultima Modifica: 30/05/2019