Comune di Cavallino Treporti

VIA DELLE BATTERIE, SI CONCERTA IL RAPPORTO AMBIENTALE CON LA TUTTA CITTADINANZA


Cavallino-Treporti, 06 aprile 2021


COMUNICATO STAMPA
VIA DELLE BATTERIE, SI CONCERTA IL RAPPORTO AMBIENTALE CON LA TUTTA CITTADINANZA


Giornata di concertazione con tutta la comunità di Cavallino-Treporti in merito al progetto della nuova viabilità di via delle Batterie e al rapporto ambientale legato all’area d’interesse.

L’amministrazione Nesto ha incontrato in modalità web categorie e cittadinanza per illustrare il documento che illustra l’impatto della progettualità sull’ambiente, che a sua volta sarà valutato dagli Enti competenti in materia ambientale.

«La concertazione con le categorie e la cittadinanza è un ulteriore step per portare avanti l’iter dell’accordo pubblico-privato che abbiamo adottato durante il consiglio comunale nel novembre 2018. Questa progettualità è una delle opere che abbiamo voluto fortemente poiché risponderà concretamente ed in termini di viabilità ad un’esigenza di sicurezza che i nostri cittadini richiedono da moltissimi anni – spiega la sindaco Roberta Nesto -. È un intervento condiviso progettualmente anche con la Regione Veneto in quanto ha una valenza turistica che rispecchia anche il turismo slow di Cavallino-Treporti, con ricadute significative per l’economia e il lavoro del territorio».

La Nuova Via delle Batterie è frutto dell’accordo pubblico-privato tra il Comune di Cavallino-Treporti e il Consorzio Nuova Via delle Batterie, che realizzerà l’opera.

L’opera avrà un’importanza pubblica rilevante: riqualificherà completamente la via modificandone il sedime stradale per circa 3 chilometri che verrà ampliato a 7 metri da Ca’ Ballarin a Ca’ Vio. Sarà realizzata, a margine della viabilità, sul lato nord, una nuova pista ciclabile della larghezza di due metri e mezzo con un’aiuola alberata di separazione con conseguente spostamento del fosso. A completamento, sarà realizzato sul lato sud un marciapiede di due metri di larghezza con illuminazione pubblica e due nuovi parcheggi per complessivi cento posti auto. In prossimità di via
Radaelli su un diverso sedime stradale, invece si interverrà con una deviazione della parte terminale e con la sistemazione degli incroci con opere complementari.
«Stiamo parlando di un intervento strategico di riqualificazione viaria di oltre 6,5 milioni di euro – specifica l’assessore alla viabilità Nicolò D’Este -. Il progetto, e l’impatto ambientale che ne deriva, è frutto di studi attenti concertati con professionisti e popolazione residente della via, che hanno partecipato attivamente alla stesura del progetto. Il Rapporto Ambientale esaminato oggi raccoglie gli effetti ed i potenziali impatti di un progetto sull’ambiente, effettuando valutazioni sulle matrici atmosfera, acqua, suolo, biodiversità, paesaggio, considerando anche gli effetti sul clima acustico ed il traffico. Tutti elementi che sono stati sviluppati in sintonia con l’ambiente green di Cavallino-Treporti».

In particolare, nel documento si legge che l’ampliamento delle strutture ricettive insisterà in aree già destinate a lottizzazioni, recando quindi un minore impatto insediativo, in quanto il campeggio è un’infrastruttura più leggera. Un’ulteriore espansione si effettuerà in area oggi agricola, in continuità con le aree a pineta dei campeggi esistenti. Gli obiettivi che l’intervento si pone sono di potenziare i servizi delle strutture ricettive, migliorando la mobilità sostenibile e le aree a parcheggio. I nuovi edifici saranno ecosostenibili e biocompatibili, al fine di ridurre al massimo l’impatto energetico. Si migliorerà la sicurezza e la qualità urbana per l’intera porzione di territorio servita dalla viabilità, in quanto saranno previste apposite fermate per gli autobus, punti per la ricarica di auto elettriche e aree di sosta per la manutenzione delle biciclette. Al fine di ridurre gli impatti sono inoltre previste misure di mitigazione quali la previsione di nuove piantumazioni con la funzione di aumentare la fonoassorbenza e di ridurre la CO2 e l’impatto paesaggistico. Infine saranno realizzati bypass e sottopassi per favorire lo sposamento della microfauna e assicurare la continuità ecologica.

«Anche quest’opera risponde ad anni di immobilismo grazie all’intervento di otto strutture ricettive che investono risorse sul territorio a beneficio della comunità di Cavallino-Treporti – conclude il capogruppo Renzo Orazio -. La realizzazione dell’opera trova inoltre soddisfazione nelle trasformazioni di alcune aree già destinate ad espansione residenziale o zone agricole che rispecchiamo l’obiettivo di sostenibilità e valorizzazione del territorio green, con un beneficio complessivo totale di riqualificazione di circa 13 milioni di euro per Cavallino-Treporti».
La presentazione del documento del Rapporto Ambientale sarà di seguito adottato dalla giunta comunale, depositato e pubblicato per 60 giorni durante i quali chiunque potrà presentare osservazioni. Contestualmente il documento sarà trasmesso agli Enti competenti sovracomunali per il rispettivo parere e concluso il periodo di pubblicazione, la valutazione potrà essere definita.






 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito