1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuto della pagina

LA SINDACO AL MEF PER CHIEDERE DEROGHE AL GOVERNO



Cavallino-Treporti, 12 settembre 2017

COMUNICATO STAMPA

LA SINDACO AL MEF PER CHIEDERE DEROGHE AL GOVERNO

Stamattina, assieme al Dirigente dell’Area Economica del Comune, il dott. Dino Bonato, la Sindaco Roberta Nesto è stata ricevuta a Roma dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Un incontro proficuo per esporre le esigenze del Comune di Cavallino-Treporti e per cercare soluzioni concrete e risposte per il territorio avvenuto alla presenza dei massimi vertici della Ragioneria Generale dello Stato, con la direzione del sottosegretario Pier Paolo Baretta. «Grazie alla disponibilità e all’interesse del Sottosegretario, oggi, e in soli 12 giorni dal nostro incontro qui a Cavallino-Treporti, abbiamo potuto affrontare una serie di temi direttamente con chi di competenza al Governo – dice la sindaco -. L’incontro è stato molto positivo e adesso dobbiamo attendere le risposte dall’Ente». La sindaco ha chiaramente espresso tutte le difficoltà del Comune in materia di assunzioni e di spesa del personale per un Ente che ha in servizio solamente 75 unità, rispetto alla dotazione organica che ne prevede 92. «Con i vincoli del patto di stabilità non possiamo assumere nuovo personale e questo ci vincola moltissimo perché abbiamo grosse difficoltà a rispondere alle nuove esigenze e alla mole di lavoro di alcuni uffici, legate anche alle esigenze della stagionalità. Abbiamo chiesto pertanto una deroga sulle assunzioni». Chiesta anche la deroga all’utilizzo dei fondi di Legge Speciale, quei 10 milioni di euro che l’Ente non può utilizzare. «Necessitiamo di svincolare questo importo per poter fare opere pubbliche nel litorale. Abbiamo chiesto ai Vertici di poter fare interventi in materia ambientalistica e paesaggistica, nonché la realizzazione di ciclovie, come previste dalla Comunità Europea o dalla normativa nazionale. Auspichiamo nella risposta positiva da parte del Governo e nello sblocco dei 10 milioni di euro. Se non tutto, almeno in parte, già per poter programmare da quest’anno alcune opere – conclude la sindaco -. Ci siamo impegnati per portare a casa risultati perché vogliamo dare risposte concrete alle esigenze del territorio e dei nostri cittadini anche con opere importanti. Ora dobbiamo solo attendere una risposta concreta e tangibile dal Governo».

 
 
Ultima Modifica: 14/09/2017