1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuto della pagina

VALORI IN RETE – IN PROGRESS: PROGETTI E OPPORTUNITÀ PER CAVALLINO-TREPORTI


Cavallino-Treporti, 11 novembre 2017

COMUNICATO STAMPA

VALORI IN RETE – IN PROGRESS: PROGETTI E OPPORTUNITÀ PER CAVALLINO-TREPORTI

Cavallino-Treporti si riconferma anche per il 2017 la spiaggia leader in assoluto nel turismo dell’open air e la seconda spiaggia d’Italia, nonché la prima spiaggia della Regione Veneto e la sesta destinazione turistica italiana. Un trend in crescita che quest’anno ha registrato, dai dati dell’imposta di soggiorno, presenze per 5.884.329 con un incremento del 1,76% rispetto al 2016, e una crescita del 19,72% di introiti per il Comune di oltre 3 milioni di euro. Una località quindi che vuole riconfermare riconoscimenti importanti come la Bandiera Blu e la Bandiera Verde e il suo successo nel turismo puntando sempre più su novità, promozione, formazione e servizi. Non a caso sono alcuni dei punti di forza che oggi l’amministrazione comunale presenta alla cittadinanza e alle categorie nel convegno sul turismo. Un titolo, quello di “Valori in rete - in progress” che continua il suo percorso aperto nel 2016 quando, per la prima volta, l’amministrazione ha lanciato un messaggio forte ai cittadini e agli imprenditori: fare rete per creare una nuova identità per Cavallino-Treporti attraverso progetti ed opportunità con l’obiettivo di realizzare assieme reti stabili di collaborazione e cooperazione che coinvolgono i diversi attori sociali, pubblici e privati. «Il settore del turismo, ed in particolare il settore dei campeggi, dal 2006 ad oggi è cresciuto di oltre 500 mila presenze. Oggi è la nostra economia principale ma non possiamo dimenticare le numerose attività che offrono prodotti e servizi sul territorio, e non possiamo dimenticarci che le dinamiche economiche e sociali sono in continua evoluzione. È proprio per questo che è fondamentale che i diversi attori facciano rete, collaborino tra loro, lavorino in sinergia con l’obiettivo di valorizzare la località, le sue peculiarità, e la visione futura di far crescere e conoscere Cavallino-Treporti in Italia e all’estero – spiega la sindaco Roberta Nesto -. “Valori in Rete” è un concetto che racchiude questi temi e stamattina i numerosi imprenditori rappresentano i concetti sui quali stiamo puntando. Gli oltre 35 stand allestiti in piazza del Municipio racchiudono attività locali, associazioni di categoria e aziende che vogliono far conoscere e farsi conoscere. La funzione dell’amministrazione è quella di essere presente impegnandosi per la crescita del territorio e stiamo lavorando, assieme ai diversi attori, su questa strada anche in termini di investimenti, progetti, condivisione e promozione». Un mix vincente che vedrà la località di Cavallino-Treporti alle più importanti fiere internazionali dedicate al turismo promuovere i progetti consolidati (i matrimoni in spiaggia con “Yes We Do”, gli “Ambasciatori del Turismo” e il “Grest Linguistico”), gli eventi e le iniziative (Sand&Sound – live music on the beach, 13 chilometri di musica in spiaggia; Beach on Fire, Blue Dream Summer Party – Sogno di una notte di mezza estate) ma soprattutto le novità per il 2018 come gli itinerari cicloturistici che rappresentano una forma di turismo sostenibile. «Uno degli obiettivi strategici del Destination Management Plan approvato dal Comune e dall’OGD di Cavallino-Treporti è quello di diversificare l’offerta attraverso la valorizzazione del patrimonio storico delle fortificazioni e delle risorse naturali attraverso il turismo sostenibile che si sviluppa in armonia con l’ambiente, l’economia e la nostra comunità – dice Cristiano Nardin, responsabile dell’ufficio turismo del Comune -. Quest’anno inoltre abbiamo ottenuto il riconoscimento di “Comune Ciclabile” dalla FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta, con cinque bike-smile, il massimo riconoscimento per le località in termini di ciclabilità». Un importante progettazione che vede Nicolò D’Este, assessore alla viabilità e la consigliera con delega allo sport Lisa Targhetta, impegnati nel progetto dei percorsi e della realizzazione, con la collaborazione del Parco Turistico, di una cartina in tre lingue e di totem informativi per guidare il ciclista alla scoperta di Cavallino-Treporti. «Con i percorsi ciclopedonali si punta a dare maggiore sicurezza ai cittadini e agli ospiti che potranno spostarsi sul nostro territorio toccando “Via dei Forti” con siti particolari come Batteria Pisani, fortificazione storica recentemente restaurata e aperta al pubblico quest’anno. Una batteria già museo di se stessa che al suo interno ospita mostre tematiche dedicate al territorio e alla Grande Guerra e che anche nel 2018 sarà luogo di una serie di eventi ed iniziative culturali – aggiunge la Sindaco -. È un percorso in continua crescita sotto il punto di vista storico-culturale e di questo particolare turismo e che ha visto dal 9 luglio – giorno di apertura - ad oggi quasi 5 mila visitatori tra residenti e turisti. Non manca da parte nostra un’attenzione particolare alle nostre infrastrutture perché riteniamo fondamentale rendere più accessibile Cavallino-Treporti, soprattutto nel periodo estivo». Ed importante per la località balneare, che vede più di 6 milioni di presenze nel solo periodo estivo, puntare anche ad una maggior sicurezza nel territorio e nelle spiagge. «Quest’estate con la Polizia Locale abbiamo sperimentato una rete di collaborazioni e di azioni mirate al fine di contrastare il commercio abusivo sulle nostre spiagge e grazie alle segnalazioni della vigilanza nei pressi dell’arenile, sono stati rinvenuti e sequestrati quasi 10 mila 400 pezzi di merce contraffatta e non destinata alla vendita in spiaggia, con un incremento del 386,24% rispetto al 2016 – specifica la sindaco -. Abbiamo puntato anche ad una maggior informazione e sensibilizzazione dei cittadini e degli ospiti nel rispetto delle regole e dell’accesso degli animali in spiaggia, puntando su una capillare cartellonistica e sulla formazione degli addetti al salvataggio». Ad aggiungere come la località sia sulla strada giusta della crescita, e stia puntando ai giusti progetti di promozione, anche Federico Caner, assessore al turismo della Regione Veneto, che ribadisce come l’eccellenza turistica di Cavallino-Treporti, capitale europea della vacanza open-air, è confermata ancora una volta dalle scelte dei turisti, soprattutto stranieri. «Nel 2017 i turisti hanno trascorso le vacanze estive nei campeggi del territorio in numero maggiore (+4.4%) rispetto l’anno precedente, già di per sé molto positivo. Questo trend costante di crescita testimonia il grande lavoro degli imprenditori locali, da sempre irrefrenabile motore della nostra economia turistica, e di una serie di iniziative molto interessanti che sono state realizzate dall’amministrazione comunale, come appunto gli “Ambasciatori del Turismo”». «Cavallino-Treporti è oggi il secondo maggior comune turistico balneare italiano per numero di presenze grazie ad un territorio verdissimo abbracciato da mare e laguna e grazie alla formula vincente dei camping resort di cui è leader a livello europeo. Un successo fondato sulla perfetta aderenza dell’amministrazione comunale al piano di marketing avviato 15 anni fa ed al nuovo Destination Management Plan concordato con le categorie produttive e con la Regione Veneto che ha fatto fare alle imprese ricettive del plein air un balzo di mezzo milione di presenze negli ultimi 10 anni, con una netta prevalenza di clientela centroeuropea – dice Roberto Perocchio, consulente del turismo a titolo gratuito del Comune -. L’intenso programma di attività scaturito dalla costituzione del nuovo Comune ha trasformato il territorio in un parco turistico integrato in cui ogni attività economica è perfettamente armonizzata con le altre, in un giardino costiero di interesse europeo, in un parco archeologico della Prima Guerra Mondiale ed in un tranquillo e sicuro comprensorio di eccellente gastronomia e sano cicloturismo».   A credere nelle potenzialità di Cavallino-Treporti e nel percorso intrapreso anche Paolo Bertolini, presidente del consorzio di promozione Parco Turistico di Cavallino-Treporti: «Anche quest’anno il convegno sul turismo si concentra sul concetto di rete ed il tema è sempre molto attuale, specialmente in territori dove questo sistema fatica a decollare, come il nostro. Non stanchiamoci di trattare l’argomento ma teniamo viva la discussione ed il focus anche con iniziative e progetti. I primi risultati si stanno consolidando e sono assolutamente incoraggianti e lo si vede anche oggi con la presenza dei numerosi espositori. Sono questi i mattoni di uno sviluppo solido e condiviso per fra crescere Cavallino-Treporti come comunità e come località».  

LA FORMAZIONE PER FAR CRESCERE CAVALLINO-TREPORTI   L’importanza della formazione, della crescita personale e culturale, della conoscenza del proprio territorio e dell’accoglienza degli ospiti. Sono punti cardini del programma formativo che il Comune di Cavallino-Treporti anche quest’anno propone a tutti coloro che vogliono crescere, coltivare e comprendere l’attuale società nonché ai cittadini e a tutti gli operatori del settore turismo. Il “Patentino di Educazione alla Cittadinanza” offre un momento di riflessione e dialogo che apre le porte ad un percorso educativo. «”Educazione alla cittadinanza” è una disciplina presente anche nei programmi scolastici ed è sottovalutata e poco coltivata. È necessaria invece per comprendere la società dei nostri giorni in modo da sentirla propria.  Un percorso educativo che ogni cittadino deve compiere dentro di sé per arrivare ad una consapevolezza del mondo di relazioni che ha attorno – spiega Alberto Ballarin, consigliere comunale e referente del progetto -. Quest'anno la tematica affrontata sarà la post-verità/falsa verità con una serie di lezioni tenute da professori o studiosi di ambito filosofico e giuridico che faranno una panoramica generale sul tema che, in un secondo momento, sarà approfondito da studenti al fine di aprire un dibattito. Un terzo momento, a cura di Davide Ubizzo, sarà invece una novità, rispetto ai caffè filosofici proposti nelle precedenti edizioni, con un momento di dialogo critico che chiuderà il cerchio degli incontri. A seguire tutto il percorso di quest'anno ci sarà anche il gruppo di lettura di filosofia che tratterà il tema della verità in ambito filosofico con un appuntamento mensile. A breve presenteremo il programma completo che vede l’inizio del Patentino a febbraio 2018». «Abbiamo creato dei percorsi formativi legati al nostro essere, al nostro territorio e alle nostre radici con l’obiettivo di crescere assieme alla nostra comunità, puntando soprattutto sui giovani che saranno il futuro di domani. Il nostro Comune ha investito in questi progetti per poter offrire ai corsisti lezioni, seminari, caffè filosofici ed incontri quasi tutti gratuiti con la presenza di relatori importanti e qualificati. Stiamo facendo rete anche su questo percorso e crediamo di essere sulla giusta strada perché domani i nostri ragazzi conoscano la nostra società e abbiamo una conoscenza più approfondita e una preparazione adeguata per potersi proporre al mondo del lavoro e del turismo» - dice la prima cittadina. «Siamo giunti alla terza edizione del “Patentino dell’Ospitalità” e l’impegno dell’amministrazione è sempre maggiore ricercando sempre più il concetto di formazione, conoscenza e approfondimento. Un percorso formativo quello di questa edizione che vede molte novità e partecipazioni di rilievo che contribuiscono ad aumentare la qualità dell’offerta formativa. Una di queste è la collaborazione con il CISET - Centro Internazionale di studi sull’Economia Turistica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia - con un percorso pensato principalmente per gli operatori del settore che si trovano a dover gestire i forti cambiamenti e affrontare le sfide del mutato rapporto con i clienti. Una cooperazione nuova che contiamo di coltivare e approfondire anche per gli anni prossimi» sottolinea Angela Lazzarini, consigliera comunale referente del progetto. Novità importante dell’edizione 2017/2018 è anche il percorso “Diventa volontario di Protezione Civile” che dà all’aspirante volontario nozioni base sulla normativa specifica di settore e sull’organizzazione del Sistema Nazionale e Regionale di Protezione Civile e che è stato ufficialmente riconosciuto dalla Regione Veneto con decreto 172/2017. Il corso si svolgerà presso le sedi del comune di Cavallino-Treporti e inizierà il 23 novembre articolandosi in diversi moduli della durata complessiva di 28 ore. Un’altra new entry è il patentino “Diventa volontario in Batteria Pisani” pensato come percorso formativo specifico finalizzato a creare e/o consolidare la figura del volontario, preparato dal punto di visto storico, che opera in Batteria Pisani e che si collega al percorso iniziato nella scorsa edizione con “La banca ore”. Altro tema importante del patentino è lo “Smile” ovvero l’importanza dell’assertività e del sorriso della cittadinanza e degli operatori nell’accoglienza turistica. La proposta formativa realizzata in collaborazione con SIVE Formazione (ente formativo di Confindustria), consiste in un seminario generale introduttivo sul tema ed un corso specialistico realizzato anche attraverso la metodologia della sperimentazione teatrale. Continua inoltre la formazione professionalizzante per le aspiranti baby-sitter con Sestante di Venezia, quella con i corsi social con nuovi spunti, la formazione linguistica con corsi di diversa struttura per dare sempre più nozioni specifiche ai corsisti e una vasta scelta di corsi nell’area storico-culturale-ambientalistica, che puntano a valorizzare le peculiarità di Cavallino-Treporti. «Il “Patentino dell’Ospitalità” quest’anno parte già con numeri importanti e una crescita nell’offerta formativa. Abbiamo 11 tipologie di patentini, 8 seminari generali aperti anche alla cittadinanza e non solo ai corsisti e 39 corsi specialistici. Lo scorso anno abbiamo raggiunto più di 350 iscritti e quest’anno puntiamo a dare loro, e ai nuovi partecipanti, nuove opportunità e nuovi stimoli, con la speranza che questo progetto cresca sempre più assieme ai “patentati” e ai relatori che credono assieme a noi in questo percorso». Il modulo di iscrizione al “Patentino dell’Ospitalità” e il programma completo potrà essere scaricato dal sito del Comune www.comune.cavallinotreporti.ve.it nella sezione dedicata e le iscrizioni saranno aperte fino a fine novembre in quanto i corsi inizieranno già il giovedì 16 novembre e si svolgeranno nelle sale comunali.     In allegato il programma completo del Patentino dell’Ospitalità 2017/2018.

 
 
Ultima Modifica: 13/11/2017