1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuto della pagina

ABBIAMO SEMPRE DIALOGATO CON LE CATEGORIE INTERESSATE A TUTELA ANCHE DEI NOSTRI ALBERGHI



Cavallino-Treporti, 26 settembre 2019 

COMUNICATO STAMPA

ABBIAMO SEMPRE DIALOGATO CON LE CATEGORIE INTERESSATE A TUTELA ANCHE DEI NOSTRI ALBERGHI 

«Abbiamo tutelato gli interessi di tutti e studiato tutte le ipotesi per garantire a Cavallino-Treporti la miglior soluzione, un’utilità per i nostri residenti e ricadute economiche positive per il territorio. Abbiamo pensato ai nostri cittadini che sempre più spesso frequentano il territorio jesolano dando loro l’opportunità di spendere 35,00 euro annui ed avere le stesse agevolazioni dei residenti di Jesolo. Allo stesso tempo abbiamo tutelato le categorie del turismo senza penalizzare quella dei nostri albergatori. Abbiamo già calendarizzato un incontro per portare avanti insieme a loro gli aspetti tecnici della ZTL ma ricordo che è stata proprio la categoria alla quale aderiscono e che li rappresenta a spingere la presentazione del ricorso contro Cavallino-Treporti. Non siamo noi a penalizzarli ma sarà invece questa amministrazione a tutelarli».
La sindaco Nesto ribatte alle osservazioni dell’opposizione: «Da quando si è aperto il contenzioso con Jesolo questa amministrazione si è sempre confrontata in più occasioni con le categorie, le dirette interessate, che hanno espresso preoccupazioni ma anche possibili soluzioni, come quelle che ci hanno fatto pervenire anche in merito alle tariffe. Le abbiamo ascoltate e ragionato con loro, quindi nessuna decisione affrettata. Chi ci accusa di svendere il territorio evidentemente a priori non si è mai confrontato sul tema e con i diretti interessati».
L’Amministrazione Nesto, che ha ascoltato anche gli albergatori del territorio, ha già avviato un tavolo di confronto per fornire alla categoria del territorio tutti gli elementi al fine di agevolarla e metterla tempestivamente nelle condizioni di poter avere gli strumenti per la promozione della stagione 2020. 
Tra le valutazioni dell’Amministrazione anche quella del bilancio comunale, che vedrà una minor entrata dall’introito ZTL ma anche una maggior entrata dall’imposta di soggiorno che dal 2020 sarà aumentata di 0,10 centesimi.
«Rispetto alle possibili minori entrate abbiamo dei dati di previsione che potrebbero variare indipendentemente dalla nostra tariffa, dalle nuove opportunità di turismo che Mestre e Marghera sta creando, e dalla tassa di sbarco che Venezia vuole imporre. Su questo scenario oggi nessun dato può essere certo. Indipendentemente, abbiamo una previsione positiva. Il leggero aumento della tassa di soggiorno, che pagheranno gli ospiti, ci consentirà maggiori risorse che colmeranno il gap della ZTL ma soprattutto ci consentirà maggiori investimenti nel turismo e nel territorio, a favore di tutta Cavallino-Treporti».
«Quella della ZTL non è stata una partita facile. Abbiamo difeso sempre la nostra linea, quella di tutelare il nostro territorio, i nostri cittadini e di mantenere l’introito della ZTL che viene reinvestito per servizi a beneficio di tutta la nostra collettività – conclude la sindaco -. Ora abbiamo raggiunto un accordo favorevole ad entrambi i Comuni ma ricordo sono ben altri i problemi da risolvere per incentivare gli ospiti ad alloggiare nei nostri territorio. L’obiettivo più ambizioso da perseguire insieme a Jesolo è il progetto di viabilità, unica soluzione che incentiverà l’entrata veloce nei nostri territori».


 
 
Ultima Modifica: 27/09/2019
 
 
  1. Certificazione EMAS
  2. Parco turistico di Cavallino Treporti
  3. Bandiera Blu

Comune di Cavallino - Treporti (VE) | P.Iva 03129420273 - Tel: 041 2909711
Responsabile della Protezione dei Dati: dpo@comunecavallinotreporti.it PEC: protocollo.comune.cavallinotreporti.ve@pecveneto.it
info@comunecavallinotreporti.it

  1. Valida il codice XHTML della pagina corrente - collegamento al sito, in lingua inglese, del W3C
  2. Valida il codice CSS - collegamento al sito esterno, in lingua inglese, del W3C
  3. Vai alla dichiarazione di accessibilità