1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuto della pagina

AL VIA LA NUOVA STAGIONE CON LA NUOVA CAMPAGNA ABBONAMENTI


AL VIA LA NUOVA STAGIONE CON LA NUOVA CAMPAGNA ABBONAMENTI


Cavallino-Treporti, 29 novembre 2019
COMUNICATO STAMPA

AL VIA LA NUOVA STAGIONE CON LA NUOVA CAMPAGNA ABBONAMENTI
Nuove opportunità per i residenti iscritti alla biblioteca e le associazioni del territorio

Una stagione teatrale importante si aprirà mercoledì 11 dicembre a Cavallino-Treporti (presso la sala Teatro del municipio, piazza Papa Giovanni Paolo II, 1 – Ca’ Savio) e si snoderà lungo tre mesi proponendo un cartellone di una decina di spettacoli per dare a tutti i nostri concittadini, in questo arco temporale, la possibilità di entrare nel loro teatro. 
Sarà possibile abbonarsi ed acquistare biglietti a prezzo ridotto per tutti i cittadini di Cavallino-Treporti possessori della tessere nominale d’iscrizione alla biblioteca comunale o ad una delle tante e attive associazioni culturali e sportive del territorio.
Per gli abbonamenti basterà recarsi alla Biblioteca comunale fino al 6 dicembre per prenotare il proprio abbonamento che verrà poi consegnato la sera del primo spettacolo.

La stagione di “Destinazione Teatro” vedrà anche quest’anno miscelarsi gli appuntamenti tradizionali con le novità, con i generi, con le diverse arti e inediti protagonisti. Il programma è estremamente vario e adatto a tutti i gusti, c'è la prosa, il cabaret, la drammaturgia contemporanea, la danza; per i piccoli ci sono le fiabe classiche, la danza, spettacolo di clownerie e temi importanti per le mattinèes teatrali per le scuole. Ci saranno Emilio Solfrizzi che calca scene importanti assieme all'altra attrice conosciuta dal grande pubblico Giuliana Musso. I Naturalis Labor danzeranno prima a Cavallino-Treporti e la sera dopo saranno al Goldoni di Venezia; e poi i Papu, la cui comicità è coinvolgente ed infine un grande classico: il "Cyrano" della compagnia Centro Teatrale Lorenzo da Ponte. Ecco quindi una miscellanea sofisticata e popolare. 

L’Amministrazione ringrazia doverosamente anche chi lavora attivamente col Comune per questo: si conferma il valore di una collaborazione culturale ed organizzativa con il Circuito regionale Arteven e la direzione artistica di Emanuele Pasqualini della compagnia Pantakin di Venezia, giunta alla V edizione, che in questi anni ha dimostrato di saper dialogare col territorio e di fare proposte affinché il teatro si radichi nel nostro litorale, con spettacoli che riescano a far vivere il teatro e che si  aprano alle domande degli spettatori.

INFORMAZIONI E BIGLIETTI
Prevendita presso:
UFFICI IAT CAVALLINO - Via Fausta 406/A - tel: 041 8626322 - info@cavallino.info
online su arteven.it  - Circuito vivaticket.it

PREZZI BIGLIETTI
ROGER lo spettacolo con Emilio Solfrizzi 
intero € 18,00 - ridotto € 16,00
per tutti gli altri spettacoli serali
intero € 10,00 - ridotto € 8,00
Riduzioni valide fino a 26 anni, over 65 e iscritti alla Biblioteca comunale e alle Associazioni culturali e sportive di Cavallino-Treporti
Spettacoli domenicali
intero € 7,00 - ridotto € 5,00
Riduzioni valide fino ai 14 anni

Biglietteria del teatro, vendita il giorno dello spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio.
Abbonamenti
intero € 45,00
ridotto € 40,00 (fino a 26 anni,  over 65 e Iscritti alla Biblioteca comunale e alle Associazioni culturali e sportive di Cavallino-Treporti)
Prevendita abbonamenti: è possibile prenotare l’abbonamento presso la Biblioteca comunale fino al 6 dicembre in orario di apertura della Biblioteca e ritirarlo il giorno dello spettacolo.
Info tel: 041 2909760 (Biblioteca comunale)
www.comune.cavallinotreporti.ve.it  -  www.arteven.it  -  www.pantakin.it 

IL PROGRAMMA DELLA STAGIONE


MERCOLEDI 11 DICEMBRE 2019 - ore 21.00
ARGOT Produzioni 
ROGER
con Emilio Solfrizzi
scritto e diretto da Umberto Marino
luci Giuseppe Filipponio
musiche Paolo Vivaldi
assistente Regia Maria Stella Taccone
per il costume del Signor Solfrizzi si ringrazia la Sergio Tacchini Icons srl di Livorno e Anna Coluccia

L’azione si svolge interamente su un campo da tennis e rappresenta un’immaginaria e tragicomica partita tra un generico numero due e l’inarrivabile numero uno del tennis di tutti i tempi, un fuoriclasse di nome Roger. Nello spettacolo che vedrete tutto l’apparato realistico, compresi oggetti di scena ed effetti sonori, sulla scena non ci sono. Man mano che insieme a Emilio Solfrizzi mettevamo in scena il testo ci siamo resi conto che potevamo elevare la posta della nostra scommessa puntando a una rappresentazione completamente affidata alla centralità della parola e dell’attore.. Così, forte dell’interprete che avevo, ho cominciato a togliere e a semplificare, fino a che in scena sono rimaste solo le poche righe bianche che disegnano un campo da tennis e due sedie, quelle sulle quali, nei cambi campo, i tennisti si riposano.
Appena siamo stati in grado, da molto presto, abbiamo cominciato a ospitare durante le prove degli spettatori per mettere a punto e verificare gli effetti comici e quelli drammatici. Gli spettatori ci hanno detto che avevano visto il campo, l’arbitro, la palla, la racchetta, i colpi e, fidandoci di loro, affrontiamo assieme a voi una verifica più vasta e impegnativa, sperando che la metafora, prima nascosta e poi svelata, che il testo contiene trovi in questo modo la strada per arrivare al cervello e al cuore del pubblico che vorrà condividere con noi questa esperienza.


SABATO 25 GENNAIO 2020  - ore 21.00
Compagnia Centro Teatrale Lorenzo da Ponte
Cyrano
Tragicommedia romantica
liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Edmond Rostand
adattamento e regia Edoardo Fainello
costumi Flavia Cazzagon
con Mirko Bottega, Edoardo Fainello, Federica Girardello, Giacomo Pierobon,
musica dal vivo Teresa Gasparini

Scritta per l’attore Benoît-Constant Coquelin tra il 1896 e il 1897 da Edmond Rostand, “Cyrano De Bergerac” rappresenta una delle opere tragiche in versi più famose del teatro mondiale, simbolo di una generazione francese e tappa obbligata per ogni attore che voglia mettersi alla prova con un testo di elevata difficoltà ma di cui non si può assolutamente non restarne folgorati. Una storia serrata, romantica, avventurosa, tenera e allo stesso tempo violenta, il cui adattamento si rifà a diverse traduzioni (Giobbe, Cuomo, Lionello, Bigliosi) con l’aggiunta di nuove parti di testo per poter essere rappresentata in 4 attori, in una versione dal ritmo elevato. Particolare attenzione è stata riservata come sempre ai costumi, per riportare il pubblico nella metà del XVII secolo francese, tra innamoramenti, battaglie e lame di spade scintillanti. Un’opera che vi farà ridere, piangere ed innamorare per sempre.



SABATO 8 FEBBRAIO - ore 21.00
Compagnia I PAPU
A CHE PUNTO E’ LA ROTTA
di e con  Andrea Appi & Ramiro Besa 
musiche originali Alberto Biasutti
scenografia  Stefano Zullo e Maria Paola Di Francesco

Cercando delle alternative alle domande “Ma dove siamo arrivati?” e “Dove andremo a finire?”, abbiamo trovato in “A che punto è la rotta?” una sintesi piuttosto efficace. Forse addirittura un punto d'incontro. Una specie di pausa-caffè tra il bilancio  consuntivo e quello preventivo della nostra vita, sempre più soffocata da lacci e lacciuoli, stage e tirocinii, Password e Username.  E' la descrizione deformata di una società, la nostra, abituata a prendersi un po' troppo sul serio, immersa nelle convenzioni e perennemente ondeggiante tra rimpianto e preoccupazione. Uno specchio ridondante con l'ambizione di mostrarci la realtà in modo divergente, ironico e distaccato, per farci vivere, almeno per una sera, un pochino più sereni.


DOMENICA  1 MARZO - ore 21.00
Giuliana Musso
TANTI SALUTI
con Marcela Serli, Gianluigi Meggiorin, Giuliana Musso
regia Massimo Somaglino, direzione clown Maril Van Den Broek
ricerca e drammaturgia Giuliana Musso

Uno spettacolo da morire dal ridere con le lacrime agli occhi!!!
Tanti saluti vuole esplorare, attraverso una ricerca di stampo sociologico, il tema del morire ai nostri tempi. Abbiamo raccolto testimonianze e racconti dai principali protagonisti dell’evento: medici, infermieri, familiari e morenti. Abbiamo visitato i teatri del morire: ospizi, ospedali, hospice, case. Indagato le sue nuove declinazioni: cure palliative, accanimento terapeutico, protocolli di rianimazione, eutanasia. E abbiamo anche ascoltato chi è stato così vicino al punto della morte da non averne poi più alcun timore. Tanti saluti porta in scena tre clown e a loro consegna il non dicibile: il racconto delle paure, degli smarrimenti e delle soluzioni paradossali che mettiamo in atto di fronte alla morte. Unici oggetti di scena: tre nasi rossi e una cassa da morto. 


SABATO 14  MARZO - ore 21.00
Compagnia Naturalis Labor
TANGUERA
TANGO Y MUSICA DAL VIVO

regia e coreografie Luciano Padovani
coreografie di tango di e con Stefano Babboni, Loredana De Brasi, Silvio Grand, Elisa Mucchi
musica dal vivo con TRIO TANGO SPLEEN  
musiche   A. Piazzolla, Di Sarli, De Angelis, Pugliese, Stamponi, Bardi
luci  Thomas Heuger
Durata 50 minuti senza intervallo

Per questa serata la Naturalis Labor propone il tango: Tanguera è uno spettacolo di musica e tango con il trio Tango Spleen e i bravissimi danzatori Loredana De Brasi y Silvio Grand (argentini) e Stefano Babboni e Elisa Mucchi.
Dopo una lunga tournée in Italia e la imminente tournée in Germania approda a Cavallino la compagnia Naturalis Labor con  uno spettacolo che immerge lo spettatore nelle atmosfere sensuali e torbide dei barrios argentini. Il tango metafora della vita e dell’amore.
In scena la passione, la forza ed il tormento dell'amore. 
Un tributo appassionato al ballo simbolo dell'Argentina: le due coppie di ballerini, grazie alla sensualità dei movimenti, saranno le padrone assolute di una scena animata dai virtuosismi musicali del trio Tango Spleen. A Francesco Bruno (bandoneon), Andrea Marras (violino), e Mariano Speranza (pianoforte) il compito di calare il pubblico nelle tipiche atmosfere argentine esibendosi in un repertorio che ha spaziato attraverso tanghi, miloghe e vals di autori famosi quali Anibal Troilo, Juan de Dios Filiberto, Osvaldo Pugliese, Astor Piazzolla, Bardi, ecc..


IL TEATRO DELL'OBBLIGO

MARTEDI 21 GENNAIO – ore 11.00
Compagnia Febo Teatro
CLARABELLA E LE RABBIASTORIE
Regia: Nicola Perin
con Claudia Bellemo e Matteo Fresch

Come uscire da quel labirinto di emozioni e voci interiori in cui spesso finiscono i bambini e chiamato: rabbia? Una possibilità è la consapevolezza: essere coscienti di trovarsi in un labirinto e decidere di uscirne. Entrare ed uscire dal labirinto della rabbia è infatti proprio quello che accadrà ai protagonisti del nostro spettacolo “Clarabella e le Rabbiastorie”. Per sfuggire da una sicura punizione, Clarabella si nasconde nello sgabuzzino della scuola: lì incontra Tobia e scopre che non è l’unica a diventare furibonda con poco. Ma all’improvviso ecco delle voci, che fare? I due bambini scorgono una piccola porta e ci entrano. Da lì comincerà per loro un viaggio fatto di colpi di scena e di storie che parlano di rabbia. Un percorso lungo il quale impareranno a gestire quel labirinto d’ira e ne usciranno cambiati. 


MERCOLEDI 12 FEBBRAIO – ore 10.30
Compagnia Barabao Teatro
BAMBINI INVISIBILI
liberamente ispirato al libro NEL MARE CI SONO I COCCODRILLI
con Romina Ranzato e Cristina Ranzato
regia di Matteo Destro

“Bambine e bambini, ragazzi di tutte le età, benvenuti all’audioracconto interattivo BAMBINI INVISIBILI” inizia così la rocambolesca giornata di lavoro di Olga e Cecile, attrici, lettrici, doppiatrici che per lavoro, ogni giorno, incidono un nuovo audiolibro per ragazzi. La storia di oggi è tratta dalla storia vera di un ragazzo di nome LAMIN. Il viaggio di un bambino costretto a fuggire dall’Afghanistan, la sua casa, la sua famiglia. È la madre ad accompagnarlo oltre confine. Per metterlo in salvo è costretta a lasciarlo andare per il mondo da solo. Attraverserà il medio oriente per giungere fino in Europa, percorrendo al contrario le orme del grande Alessandro, incrociando mercanti, trafficanti, viaggiatori, sognatori e sogni di uomini di tutte le età, grandi e piccini. 

 
 
Ultima Modifica: 02/12/2019
 
 
  1. Certificazione EMAS
  2. Parco turistico di Cavallino Treporti
  3. Bandiera Blu

Comune di Cavallino - Treporti (VE) | P.Iva 03129420273 - Tel: 041 2909711
Responsabile della Protezione dei Dati: dpo@comunecavallinotreporti.it PEC: protocollo.comune.cavallinotreporti.ve@pecveneto.it
info@comunecavallinotreporti.it

  1. Valida il codice XHTML della pagina corrente - collegamento al sito, in lingua inglese, del W3C
  2. Valida il codice CSS - collegamento al sito esterno, in lingua inglese, del W3C
  3. Vai alla dichiarazione di accessibilità