1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuto della pagina

Attività Economiche e Mercati - Commercio su area pubblica

 


Si definisce commercio su aree pubbliche l’attività di vendita di merci al dettaglio e di somministrazione di alimenti e bevande effettuate sulle aree pubbliche, o su aree private delle quali il Comune abbia la disponibilità, attrezzate o no, coperte o scoperte.Per aree pubbliche si intendono le strade, le piazze ed ogni altra area di qualunque natura destinata ad uso pubblico.
L’Esercizio di attività di commercio su aree pubbliche è soggetto ad apposita autorizzazione o altro titolo che ne legittimi lo svolgimento. Il titolo autorizzatorio per l'esercizio di tali attività viene rilasciato dal Comune presentando istanza tramite lo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) su apposita modulistica.

Tipologia di attività:

 
  1. MERCATI - AUTORIZZAZIONE CON POSTEGGIO DATO IN CONCESSIONE
  2. COMMERCIO ITINERANTE
  3. COMMERCIO ITINERANTE SU ARRE DEMANIALI MARITTIME (AMBULANTI IN SPIAGGIA)
  4. RILASCIO DEL TESSERINO DI RICONOSCIMENTO PER L’ATTIVITÀ DI OPERATORE NON PROFESSIONALE (HOBBISTA)
 
 

MERCATI - AUTORIZZAZIONE CON POSTEGGIO DATO IN CONCESSIONE

AUTORIZZAZIONE TIPO A


Ogni operatore, in possesso dei requisiti professionali e morali, presenta la domanda presso il Comune competente per territorio e con le modalità e termini previsti dagli avvisi pubblicati nell'albo pretorio comunale, nel caso di commercio su posteggio. L’autorizzazione è rilasciata con le modalità e termini previsti dagli avvisi pubblicati nell'albo pretorio comunale.

REQUISITI PERSONALI: Lo svolgimento dell'attività è subordinato al possesso dei requisiti personali previsti dalla normativa in vigore (art. 71 Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n. 59).

Per esercitare l'attività è necessario:
• che la Ditta sia iscritta al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio;
• che i cittadini non appartenenti all'Unione Europea e residenti in Italia (sia che si tratti di imprenditori individuali che di legali rappresentanti di società, associazioni, consorzi) siano titolari di permesso di soggiorno valido.

REQUISITI DI REGOLARITA' CONTRIBUTIVA: La Regione del Veneto, con L.R. 14 maggio 2013, n.8, ha introdotto, per l’attività di commercio in area pubblica, il requisito della regolarità contributiva Inps ed Inail. Nel caso il Durc richiesto non sia regolare il Comune procede a sospendere l’attività di vendita fino ad un massimo di 120 giorni, trascorsi i quali l’autorizzazione/concessione viene revocata.

REQUISITI DELLE ATTREZZATURE: Nel caso di vendita di generi alimentari è necessario avere la disponibilità di un banco o automezzo idoneo sotto il profilo igienico-sanitario. La verifica del possesso di tale requisito è attribuita all'Ulss di competenza.

REQUISITI PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE: consultare qui https://www.regione.veneto.it/web/rete-degli-urp-del-veneto/somm-bevande-alimenti-requisiti#REQUISIT...

PROCEDIMENTO: Rilascio di Autorizzazione di tipo "A": la domanda deve essere presentata al Suap del Comune di Cavallino-Treporti utilizzando la modulistica che verrà messa a disposizione di volta in volta al momento della pubblicazione del bando per i nuovi posteggi.

La pratica deve essere presentata esclusivamente attraverso SUAP collegandosi al sito www.impresainungiorno.gov.it

CANONE UNICO PATRIMONIALELe concessioni annuali e stagionali aventi validità pluriennale e le concessioni temporanee sono soggette al pagamento del canone unico patrimoniale (istituito con L.160/2019 art. 1 comma 837) che assorbe sia il pagamento dovuto per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche che il pagamento della Tassa sui rifiuti.
L'art. 9 ter comma 3 del D.L. 137/2020 ha stabilito, in considerazione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, che i titolari   di  concessioni o di autorizzazioni concernenti l'utilizzazione temporanea del suolo  pubblico per  l'esercizio del commercio su aree pubbliche SONO ESONERATI DAL PAGAMENTO DEL CANONE DAL 01.01.2021 AL 31.12.2021

ASSENZE DAL MERCATO: L’operatore decade dalla concessione del posteggio per mancato utilizzo per periodi di tempo superiori complessivamente a quattro mesi in ciascun anno solare, ovvero superiore ad un terzo del periodo di operatività del mercato, ove questo sia inferiore all’anno solare, fatti salvi i casi di assenza per malattia, gravidanza o per servizio militare. Tali assenze devono essere giustificate da apposita comunicazione, accompagnata da idonea documentazione, che deve pervenire al comune tramite portale SUAP entro trenta giorni dal verificarsi dell’assenza stessa.

CONSULTA GIORNI ED ORARI DI SVOLGIMENTO DEI MERCATI DI CAVALLINO TREPORTI,

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:

Normativa regionale:
https://www.regione.veneto.it/web/attivita-produttive/normativa-aree-pubbliche
Piano comunale del Commercio su aree pubbliche
Regolamenti dei mercati

 
 
Torna a inizio pagina.
 

COMMERCIO ITINERANTE

AUTORIZZAZIONE TIPO B


L’autorizzazione è rilasciata dal primo Comune in cui l’operatore intende avviare l’attività.

REQUISITI PERSONALI: Lo svolgimento dell'attività è subordinato al possesso dei requisiti personali previsti dalla normativa in vigore (art. 71 Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n. 59)
Per esercitare l'attività è necessario:
• che la Ditta sia iscritta al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio;
• che i cittadini non appartenenti all'Unione Europea e residenti in Italia (sia che si tratti di imprenditori individuali che di legali rappresentanti di società, associazioni, consorzi) siano titolari di permesso di soggiorno valido.

REQUISITI DI REGOLARITA' CONTRIBUTIVA: la Regione del Veneto, con L.R. 14 maggio 2013, n.8, ha introdotto, per l’attività di commercio in area pubblica (autorizzazione tipo A con posteggio fisso e tipo B itinerante), il requisito della regolarità contributiva Inps ed Inail. 
Nel caso il Durc richiesto non sia regolare il Comune procede a sospendere l’attività di vendita fino ad un massimo di 120 giorni, trascorsi i quali l’autorizzazione/concessione viene revocata.

REQUISITI DELLE ATTREZZATURE: nel caso di vendita di generi alimentari è necessario avere la disponibilità di un banco o automezzo idoneo sotto il profilo igienico-sanitario. La verifica del possesso di tale requisito è attribuita all'Ulss di competenza.

REQUISITI PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE: consultare qui https://www.regione.veneto.it/web/rete-degli-urp-del-veneto/somm-bevande-alimenti-requisiti#REQUISIT...

PROCEDIMENTO: Autorizzazione di tipo "B": la domanda deve essere presentata al Suap del Comune di Cavallino-Treporti.

Per l'assolvimento dell'imposta di bollo sulla domanda e sull'autorizzazione è possibile effettuare l'assolvimento virtuale tramite pagoPA.

Acquisto o affitto dell'autorizzazione commerciale: La presentazione della Scia di subingresso autorizza all'esercizio dell'attività su area pubblica. La ditta che acquista o prende in affitto un'autorizzazione commerciale su area pubblica, per poter esercitare l'attività, deve presentare Scia al Suap del Comune, entro 60 giorni dalla sottoscrizione del relativo atto notarile.

MODALITÀ DI INVIO DELLA PRATICA: La pratica deve essere presentata esclusivamente collegandosi al sito www.impresainungiorno.gov.it

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:
Normativa regionale: https://www.regione.veneto.it/web/attivita-produttive/normativa-aree-pubbliche

Piano del Commercio su aree pubbliche

 
Torna a inizio pagina.
 

COMMERCIO ITINERANTE SU ARRE DEMANIALI MARITTIME (AMBULANTI IN SPIAGGIA)


PROCEDIMENTO: l’esercizio del commercio in aree demaniali in forma itinerante è soggetto al nullaosta dell’Amministrazione Comunale, che stabilisce le modalità e le condizioni per l’accesso alle aree predette. Il Comune indice annualmente gli avvisi di selezione per la formazione di una graduatoria per il rilascio di nullaosta per l’esercizio del commercio itinerante alimentare e non alimentare sul demanio marittimo per la relativa stagione balneare.Gli operatori presentano la domanda al Protocollo del Comune tra il 1 febbraio e il 15 marzo successivo.Entro il 30 aprile il servizio rilascia i nullaosta ai richiedenti che siano in possesso dei requisiti, secondo la graduatoria approvata.

REQUISITI: essere titolare dell’autorizzazione per commercio su area pubblica in forma itinerante (Tipo B) per il settore alimentare.
Lo svolgimento dell'attività è subordinato al possesso dei requisiti personali previsti dalla normativa in vigore (art. 71 Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n. 59).

Per esercitare l'attività è necessario:
• che la Ditta sia iscritta al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio;
• che i cittadini non appartenenti all'Unione Europea e residenti in Italia (sia che si tratti di imprenditori individuali che di legali rappresentanti di società, associazioni, consorzi) siano titolari di permesso di soggiorno valido.

REQUISITI DI REGOLARITA' CONTRIBUTIVA: La Regione del Veneto, con L.R. 14 maggio 2013, n.8, ha introdotto, per l’attività di commercio in area pubblica, il requisito della regolarità contributiva Inps ed Inail.

REQUISITI DELLE ATTREZZATURE: nel caso di vendita di generi alimentari è necessario avere la disponibilità di un banco o automezzo idoneo sotto il profilo igienico-sanitario. La verifica del possesso di tale requisito è attribuita all'Ulss di competenza.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:
Normativa regionale: https://www.regione.veneto.it/web/attivita-produttive/normativa-aree-pubbliche
Piano del Commercio su aree pubbliche
D. Lgs. 114/1998 articoli 28 comma 9 e 30 comma 3
Legge regionale 04 novembre 2002, n. 33 art. 48-bis 

CONSULTA IL BANDO 2021

 
 
Torna a inizio pagina.
 

RILASCIO DEL TESSERINO DI RICONOSCIMENTO PER L’ATTIVITÀ DI OPERATORE NON PROFESSIONALE (HOBBISTA)


Per partecipare ai mercatini dell’antiquariato e del collezionismo, gli operatori che non esercitano l’attività commerciale in modo professionale e che vendono beni in modo sporadico ed occasionale, possono chiedere il rilascio di un tesserino di riconoscimento rilasciato dal Comune di residenza (per i residenti fuori Regione il tesserino è rilasciato dal Comune di Venezia).

Non è richiesta l’autorizzazione commerciale in quanto non professionisti.

La partecipazione è limitata ad un massimo di 6 volte per l’anno solare.
Il tesserino è personale, non cedibile.
È ammessa la vendita di beni di valore non superiore ciascuno a 258,23 euro.

Documenti da presentare al Protocollo del Comune (no SUAP)
- Tesserino di riconoscimento - Articolo 9 comma 4 lett. a) L.R. n. 10/2001
- N. 2 marca da bollo;
- N. 1 Fototessera recente;
- Fotocopia del permesso di soggiorno valido per extracomunitari;
- Fotocopia del documento d’identità in corso di validità.

Termine di conclusione del procedimento: 30 giorni dalla presentazione della richiesta


NORMATIVA:
- Normativa regionale: https://www.regione.veneto.it/web/attivita-produttive/normativa-aree-pubbliche
- Delibera della Giunta Regionale n. 2956 del 9 novembre 2001- Disposizioni attuative in terma di mercatini dell'antiquariato e del collezionismo, a norma dell'art. 9, commi 8 e 9 della L.R.n. 10 del 6 aprile 2001 "Nuove norme in materia di commercio su aree pubbliche"
- Regolamento per l'esecuzione del T.U.L.P.S. n. 773 del 18 giugno 1931, approvato con Regio Decreto n. 635 del 6 maggio 1940
- Regolamenti comunali


CALENDARIO FIERISTICO REGIONALE
La Regione del Veneto pubblica ogni anno il calendario fieristico regionale dove trovare l'elenco completo delle manifestazioni che si svolgono in Veneto nel corso dell'anno, suddivise in fiere internazionali, nazionali e locali. 

 
 
 
Ultima Modifica: 20/07/2021
 
 
  1. Certificazione EMAS
  2. Parco turistico di Cavallino Treporti
  3. Bandiera Blu

Comune di Cavallino - Treporti (VE) | P.Iva 03129420273 - Tel: 041 2909711
Responsabile della Protezione dei Dati: dpo@comunecavallinotreporti.it PEC: protocollo.comune.cavallinotreporti.ve@pecveneto.it
info@comunecavallinotreporti.it

  1. Valida il codice XHTML della pagina corrente - collegamento al sito, in lingua inglese, del W3C
  2. Valida il codice CSS - collegamento al sito esterno, in lingua inglese, del W3C
  3. Vai alla dichiarazione di accessibilità